watchmen s01e06 this extraordinary being
in , , ,

Watchmen Episodio 6: tutto quello che c’è da sapere

S01E06: This Extraordinary Being

Chi ha ucciso il capitano Judd? Chi si cela sotto il cappuccio di Giustizia Macherata?

Le origini di Hooded Justice

Lo scorso episodio si chiudeva con Angela che ingoia tutte le pillole di Nostalgia del nonno. Appena il farmaco inizia a fare effetto, Angela viene trasportata nel passato di Will e qui rivive tutti i momenti più importanti della sua vita. Ma questo ha un prezzo e la detective finisce una specie di coma.

Il passato di William Reeves inizia nel 1938 durante la cerimonia in cui diventa uno dei pochissimi poliziotti neri di New York. Un superiore lo mette in guardia sui Ciclopi che Will scopre in seguito essere un gruppo di membri del Ku Klux Klan.

Will arresta un uomo, Fred, che dà fuoco a un negozio ebraico ma l’uomo torna subito in libertà grazie all’aiuto di altri amici poliziotti. A questi gentiluomini non piace che Will interferisca coi loro affari e una notte lo picchiano e lo impiccano a un albero. Poco prima che perda i sensi viene fatto scendere con la promessa che se non la smette di farsi gli affari dei bianchi farà una brutta fine.

Sanguinante e ancora col cappio intorno al collo Will sta cercando di tornare a casa quando sente una coppia gridare aiuto. Senza pensarci troppo indossa lo stesso cappuccio nel quale stava per morire poco prima e sconfigge gli uomini che stanno attaccando la coppia, salvandogli la vita.

Finalmente arriva a casa… di June, una reporter con cui ha confidenza. June si prende cura di lui e il mattino seguente gli mostra un articolo di giornale nel quale viene descritto come un eroe misterioso. La donna gli dice che come poliziotto non riuscirà mai a ottenere giustizia ma potrebbe riuscirci come eroe mascherato, a patto che la gente pensi che sotto il cappuccio ci sia uno di loro. Per ottenere l’effetto gli mostra del makeup con cui schiarire il colore della pelle intorno agli occhi, la parte che trapela dal cappuccio.

Ipnosi di massa

Giorni dopo Will rintraccia la base operativa dei Ciclopi e li mette fuori gioco dopo un incredibile scontro che avevamo visto in forma romanzata anche in American Hero Story. Tra la roba dei ciclopi Will scopre un libro che parla di ipnosi di massa che avrà importanza più tardi.

La vita di Will continua tra il lavoro di eroe mascherato e quello di poliziotto, sposa June e hanno un bambino. Will scopriamo essere quel bambino che i genitori cercavano di mettere in salvo durante il massacro di Tulsa nel primo episodio e June è la bimba che lui mette in salvo durante quello stesso incidente.

Capitan Metropolis, maestro di strategia

Un giorno la coppia riceve la visita di Nelson Gardner, l’uomo che impersona Capitan Metropolis nel gruppo di vigilanti Minutemen. Gardner si autodefinisce un maestro di strategia e vuole che Will entri a far parte dei Minutemen. Gardner usa Giustizia Mascherata per dare lustro al gruppo e per farci sesso ma non è interessato a dare la caccia ai Ciclopi e vuole che Wil non riveli la sua identità agli altri membri del gruppo, il fatto di essere nero in particolare.

Un giorno Will in versione poliziotto viene inviato in un cinema per neri in cui il pubblico ha iniziato a massacrarsi. Alcuni superstiti raccontano di essere come impazziti dopo aver sentito delle voci nella testa che li incitavano a fare del male agli altri. Will indaga sull’accaduto e nota che alcuni uomini bianchi stanno portando via degli strani proiettori. La pista porta a un magazzino pieno di membri del KKK che stanno registrando messaggi subliminali. Will ammazza tutti, si porta via un proiettore e dà fuoco all’intero magazzino.

Giustizia è fatta

Tornato a casa Will trova il figlioletto davanti allo specchio che si sta truccando come Giustizia Mascherata e perde le staffe. June interviene e gli annuncia che se ne tornerà a Tulsa insieme al figlio.

Finalmente giungiamo al ricordo più recente di Will, la notte in cui Judd è morto. Il vecchio ha una strana torcia in mano con cui ipnotizza il capitano. Will sa che Judd ha una veste del KKK in armadio. Judd si difende dicendo che la veste apparteneva al nonno, che è un lascito che lui ha il diritto di possedere e che il vecchio non sa nulla di lui. Will invece gli dice che lo conosce fin troppo bene, gli fa il gesto dei Ciclopi e usando la torcia comanda Judd di impiccarsi da solo.

E poi Angela riprende i sensi improvvisamente, ai piedi del letto c’è Lady Trieu che annoiata le dice “bentornata“.

Dove guardare Watchmen in streaming

Dove: Sky Atlantic, Sky On Demand, Sky Go e Now TV
Come: in abbonamento con Sky o Now TV
Quando: versione sottotitolata dal 21 ottobre 2019, versione italiana dal 28 ottobre 2019

The Mandalorian Episodio 3. Lo spiegone

The Mandalorian, Episodio 3. Lo spiegone ignorante

ROSARIO WILL&GRAGE

Shelley Morrison muore ad 83 anni, addio all’amata Rosario in Will&Grace