in , , , ,

Tra fan in rivolta arriva l’ultima stagione di Chiamatemi Anna

La terza stagione della serie dedicata al personaggio di Anna dai capelli rossi sarà l’ultima.

Alla lunga lista di serie che nonostante il successo di pubblico o critica sono state cancellate si aggiunge un altro prodotto originale NetflixChiamatemi Anna, la serie liberamente tratta dal romanzo di Lucy Maud Montgomery incentrato sulle vicende del personaggio di Anna dai capelli rossi.

Il successo

Correva l’anno 2017 e 13 (13 Reasons Why) si affermava come serie rivelazione del 2017. Piovono critiche positive ma anche alcune negative che ne contestano una rassegnata “legittimazione delle sofferenze” degli adolescenti: insomma dal disagio al suicidio i passi forse sono un po’ più di 13.

Ad ogni modo quasi in aperta contrapposizione ad Hannah Baker e le sue cassette arriva Anna. In quest’adattamento Moira Walley-Beckett (vincitrice di un Emmy come sceneggiatrice di Breaking Bad) ridisegna la storia dell’orfana in una serie in cui temi importanti come l’omosessualità, il razzismo e il femminismo trovano spazio con delicatezza e semplicità, per poi essere affrontati con la stessa forza della sua protagonista. Anna non si dà mai per vinta e insegna agli adolescenti a combattere la meschinità, accettarsi e guardare avanti.
Inevitabilmente i fan la amano.

La cancellazione

È sempre triste vedere una serie interrompersi prima che il suo arco narrativo si sia concluso coerentemente. Lo sa anche la creatrice Moira Walley-Beckett.

Vorrei che fosse diverso, ma non può.

Moira Walley-Beckett in un post Instagram del 25 novembre 2019

CBS e Netflix invece si sono limitate a tirare fuori il classico comunicato di circostanza in cui si dicono grate del percorso compiuto insieme e sperano che i fan amino questo finale così come lo hanno amato loro ai piani alti.

Inutile dire che a pochi minuti da questo comunicato già era già diventato trending topic l’hashtag ufficiale della rivolta dei fan: #RenewAnneWithAnE.
La speranza è quello di un ripensamento, un po’ come avvenuto recentemente da noi con SKAM Italia. Magari un film, come accaduto con Sense 8.

La terza stagione

Gli ultimi dieci episodi sono già andati in onda oltreoceano sull’emittente canadese CBC che co-produce con Netflix la serie.
Arriveranno da noi in questo inizio 2020 e vedranno un’ultima volta, almeno per ora, Anna Shirley (Amybeth McNulty) continuare il suo percorso formativo e affrontare le battaglie dei suoi 16 anni.

Il cast

Accanto ad Amybeth McNulty rivedremo anche Geraldine James nei panni di
Marilla Cuthbert e R.H. Thomson in quelli Matthew Cuthbert. Dalila Bela interpreterà Diana Barry, mentre Lucas Jade Zumann e Aymeric Jett Montaz saranno rispettivamente Gilbert Blythe e Jerry Baynard. Tornerà anche Corrine Koslo nel ruolo di Rachel Lynde.

Dove vedere Chiamatemi Anna

Dove: Netflix
Come: in abbonamento
Quando: le prime due stagioni sono già disponibili. La terza lo sarà dal 3 gennaio 2020

2:33

You 2, la nuova ossessione perfetta per le feste

newamsterdam

New Amsterdam. Ci serviva un altro medical drama? Sentite qua.